“Lealtà, onestà e moralità al servizio degli italiani all’estero!”

ELEZIONI POLITICHE ITALIANE 4 MARZO 2018
PER LA DOCUMENTAZIONE ELETTORALE APRI IL LINK “ELEZIONI 2018”

Care e cari connazionali,
si va al voto. Le elezioni per il rinnovo del Parlamento italiano si terranno domenica 4 marzo. All’estero si voterà per corrispondenza. Nelle case delle elettrici e degli elettori il plico contenente le schede e le istruzioni di voto inizieranno ad arrivare il 13 febbraio. Dopo aver votato, inserire le schede nella busta piccola. Successivamente, la busta piccola e il tagliando del certificato elettorale (la parte bassa del foglio) vanno messi nella busta grande già affrancata. Chiudere e spedire entro il 25 febbraio. Io ci sono. Candidato nr. 2 nella lista del Partito democratico per la Camera dei deputati. Già mi conoscete. Sono nato in Valtellina, da una famiglia di poveri contadini che si sono battuti per il tricolore e per la dignità umana di ogni cittadino. Dopo gli studi tecnici e l’esperienza universitaria, ho vissuto l’emigrazione come l’unica possibilità di progresso civile e umano: Svizzera, Africa, ancora Svizzera e Francia. Prima come addetto alla direzione dei lavori del genio civile. Nel campo politico, culturale, sociale, assistenziale poi.
 
IL MIO LAVORO IN PARLAMENTO
L’impegno per il riscatto di milioni di connazionali in Europa e nel Mondo, inestimabile patrimonio dell’Italia, è stato da sempre l’obiettivo della mia attività civile e politica. Dal 2006 nel Parlamento repubblicano a rappresentare gli italiani residenti all’estero. Tra i fondatori del Partito democratico in Svizzera. Oltre ai temi degli italiani all’estero, in Parlamento mi sono occupato di Sicurezza e Cooperazione in Europa, di diritti umani e ho ricoperto la presidenza dei Gruppi Interparlamentari di Amicizia Italia-Francia (2008-2013) e Italia-Svizzera (2013-2018). Autore delle 2 più importanti proposte di legge per gli italiani all’estero: 1) La Commissione Interparlamentare Speciale per trattare i problemi dei 5 milioni di italiani all’estero; 2) I Collegi uninominali per la Camera dei deputati (12) e per il Senato (6) per dare una rappresentanza territoriale specifica di ogni elettore ed elettrice. L’Italia, grazie all’azione dei governi a guida democratica, è uscita dalla crisi europea e mondiale. Sono stati creati 1 milione di posti di lavoro, è tornato a crescere l’export e sono ripartiti i consumi interni. Con il varo delle leggi sui diritti civili (biotestamento e unioni civili), ci siamo messi al passo di importanti partner europei.
 
IL PD PER L’ITALIA, L’EUROPA E GLI ITALIANI ALL’ESTERO
Anche per gli italiani all’estero è stata invertita la rotta. Dopo anni di tagli ai servizi consolari e culturali, si è tornati ad investire.  Sono aumentati i finanziamenti per la diffusione della lingua e della cultura italiana nel mondo (150 milioni di euro). Per i soli Corsi di lingua e cultura 12 milioni di euro agli Enti Gestori. Nei consolati il personale è stato incrementato di 250 unità. Sono stati consolidati gli organismi di rappresentanza dei cittadini alla vita pubblica (Comites e Cgie).
Ora l’Italia ha più forza e fiducia per le sfide future del paese: lavoro, coesione nazionale, politiche sociali (pensioni, fisco e sanità), immigrazione, ruolo in Europa e nel Mondo. E si può affrontare con determinazione la riduzione delle inique tasse che pesano sulle case di proprietà degli italiani residenti all’estero (IMU – TARI – TASI – RAI).

Con la vostra fiducia e il vostro sostegno, vorrei continuare il lavoro per un’Italia più giusta e riconoscente verso i suoi cittadini in tutta Europa. Una sfida che voglio condurre con un Partito democratico forte!
 
Cordiali saluti
Gianni Farina