Rapporti UE-Unione Africana e Trasporti Italia-Francia-Svizzera

“Sospesi i lavori della Camera dei Deputati in attesa del voto sulla fiducia/sfiducia al Governo previsto per il 14 dicembre, sono andato a Parigi per partecipare all’Assemblea parlamentare dell’Unione Europea Occidentale incentrata sui rapporti tra l’Unione europea e l’Unione Africana. Una sessione di rilevante importanza per la quale lo scorso 15 settembre era stata organizzata a Bruxelles una conferenza internazionale di preparazione, con la partecipazione di relatori di alto livello, come Jean Ping, Presidente della Commissione dell'Unione Africana, e Romano Prodi, in qualità di presidente del Panel ONU - Unione Africana sulle missioni di peacekeeping in Africa. I lavori dell’Assemblea - riunita in sessione plenaria nella sede dell'UEO (Avenue du Pre'sident Wilson, 43, Parigi - sono stati aperti dall’On. Piero Fassino, con la relazione sul  tema: "L'UE e la sicurezza in Africa: un partenariato per lo sviluppo e la sicurezza".

Il Rapporto, che è stato presentato all’indomani del terzo vertice tra Europa e Africa conclusosi il 30 novembre a Tripoli, ha preso in esame l'impegno dell'Europa nel continente. Questo impegno ha dato vita ad un partenariato strategico, a cinquant'anni dall'indipendenza di gran parte dei Paesi africani, che ha oggi importanti sfide davanti a sé, soprattutto nel settore della pace e della sicurezza, in cui l'UE può fornire supporto in materia di prevenzione dei conflitti e gestione delle crisi. La discussione, dopo la relazione di Fassino, si è focalizzata su alcuni aspetti di politica economica e internazionale. Nel nostro dibattito, è emersa soprattutto la volontà dell’Unione Europea di non lasciare alla sola Cina le redini delle relazioni con l’Unione Africana che, nonostante i suoi immensi problemi, rappresenta sulla scena mondiale il continente con le più alte potenzialità di crescita. Venerdì 3 dicembre sono stato a Chambery (Francia) per due impegni di rilevanza nazionale ed europea. Durante il giorno ho partecipato alla riunione delle Regioni Piemonte e Rodano Alpi, alla presenza dei rispettivi Assessori ai Trasporti, sui collegamenti tra Rodano-Alpi (Lione) e il Piemonte (Torino). Si tratta, naturalmente, di un tema di interesse anche della Svizzera Romanda, per i connessi collegamenti di Ginevra con Lione, la Savoia e il Piemonte. In serata sono intervenuto alla chiusura dei festeggiamenti del 150esimo del ritorno della Savoia alla Francia. Nel contempo sono state aperte le celebrazioni per il 150esimo dell’Unità d’Italia. Due eventi storici del processo di ricomposizione delle nazioni europee”.  

On. Gianni Farina
4 dicembre 2010