“Progetto per l’Italia e per l’Europa”

Guidato da Pier Luigi Bersani, il Partito democratico sta assolvendo al suo compito storico: prepararsi alla guida del governo nel contesto di una rigorosa posizione politica e sociale per il bene dell’Italia. Lo scenario internazionale, in continua evoluzione, richiede forti innovazioni e grandi riforme. Le grandi sfide della globalizzazione impongono scelte precise e coraggiose, conciliando competizione, flessibilità e dinamismo con la salvaguardia di alti livelli di solidarietà e coesione sociale, di tutela dei diritti e della libertà dei cittadini, di qualità di vita. Guardando ai tagli dei finanziamenti della lingua e cultura italiane, alla chiusura di molte sedi consolari, alla riduzione degli Istituti di Cultura, a ogni capitolo di spesa che riguarda le nostre comunità nel mondo, appare evidente l’esigenza di una nuova e innovativa politica sul piano interno e su quello europeo. Pier Luigi Bersani ha contribuito in modo decisivo a costruire un partito di governo che rappresenta, insieme alle altre forze del centrosinistra, l’unica vera evoluzione politica per superare una fase transitoria nella quale i partiti hanno compiuto un passo indietro per assegnare le responsabilità di governo ad una compagine di tecnici.

Ora la politica deve tornare in campo per rinnovare l’Italia e per ridare al Paese una classe dirigente degna di rappresentare l’Italia in Europa e nel Mondo. Noi sosteniamo Pier Luigi Bersani alla candidatura di Premier, perché vediamo in lui l’unica persona capace di scelte chiare e coraggiose necessarie al rinnovamento della Repubblica. Occorre rilanciare il nostro impegno di donne e uomini a sostegno di una  politica democratica e riformista che sappia richiamarsi alle esperienze del socialismo democratico europeo e che sappia affermare, senza tentennamenti o cedimenti, alcuni valori fondamentali quali: la solidarietà sociale, l’uguaglianza, la tutela dei più vulnerabili e la libertà per tutti i cittadini. Noi crediamo sia nostro preciso dovere batterci per rimettere al centro una politica attiva a difesa dei diritti dei lavoratori, dei giovani, degli anziani e mirata alla tutela degli interessi della collettività italiana all’estero. Su tali obiettivi è indispensabile l’alleanza ed il dialogo con le forze riformiste, democratiche e socialiste di tutto il mondo, in particolare con l’Alleanza dei Socialisti e Democratici, al Parlamento Europeo di Bruxelles e  Strasburgo.

Noi ci impegniamo e ci battiamo in tutti i paesi europei per l’affermazione di Pier Luigi Bersani Premierperché è il leader che può:
-         assicurare il protagonismo politico e sociale dei nostri giovani e delle nostre ragazze in Italia e in Europa;
-         mettere in atto una politica a difesa degli interessi della collettività italiana all’estero;
-         porre al centro una politica attiva a difesa dei diritti dei lavoratori e dei meno abbienti nel rispetto dei valori della sinistra democratica;
-         estendere la partecipazione dei cittadini migranti alla vita politica dei Paesi di tutta Europa, compresi quelli non aderenti all’Unione europea;

Per queste ragioni nasce “Europei per Bersani Premier” su iniziativa degli stessi promotori del comitato “Uniti per Bersani” alle Primarie per la Segreteria del 2009. Vogliamo partecipare alla costruzione di una politica riformista con le tante potenzialità della comunità italiana in Europa e nel Mondo: le professionalità, le intelligenze, le esperienze umane e politiche di milioni di uomini e di donne che entrano in campo per dare un’alta e nuova moralità all’impegno politico per il bene dei nostri figli, per l’avvenire dell’Unione europea e della nostra Patria”.

Hanno sottoscritto il documento
Paolo Da Costa (Vicepresidente Assemblea Pd mondo), Anna Ruedeberg (Presidente Pd Svizzera), Gianni Farina (Deputato al Parlamento italiano eletto in Europa), Maria Chiara Vannetti (Segretaria Circolo Pd Neuchatel), Gioacchino Iorio (Pd Duebendorf-Zurigo), Laura Garavini (Deputata al Parlamento italiano), Giovanni Ludi (Pd Parigi), Maria Bernasconi (Giornalista, Pd Zurigo), Lorenzo Ciampolini (Pd Grenoble), Andrea Santangelo (Tuebingen), Marina Bazzurro (Ginevra), Alessandro Mortola (Ginevra), Diego Rivetti (Ginevra), Maria G. Vitali-Volant (Dunkerque), Antonella Ferrari (Neuschatel), Pierino Rossi (Duebendorf-Zurigo), Gasso Giuseppe Alberto (Duebendorf-Zurigo), Domenico Miceli (Duebendorf-Zurigo), Franco Fregale (Duebendorf-Zurigo), Cosimo Titolo (Thun-Berna), Alessandro Huber (Coordinatore Alto Adige x Bersani); Paola Ciucci (Parigi), Adriano Baudino (Pd, Monaco di Baviera), Alfiero Nicolini (Pd, Ginevra), Antonio Damiano (Metz), Attilio Tassoni (Pd, Uster-Zurigo).

Sottoscrivi il documento “Progetto per l’Italia e per l’Europa” inviando una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.