Vince il Partito democratico alla Camera dei deputati. All’estero affluenza al 31 per cento.

(at) Il risultato delle elezioni politiche italiane ci lascia l’amaro in bocca.  Il Partito democratico vince solo alla Camera dei Deputati con 150 mila voti in piu del centrodestra. Al Senato è stallo. Il centrosinistra con 119 seggi non conquista la maggioranza dei senatori. Anche l’eventuale allenza del Pd con Monti (18) non è sufficiente per Pier Luigi Bersani a formare il Governo.

Il dato di straordinaria sorpresa è il successo del movimento fondato da Beppe Grillo, che ha conquistato oltre il 25 per cento dei voti. Con ben 54 senatori, è il vero ago della bilancia in Senato. Silvio Berlusconi ha raggiunto il suo obiettivo: non uscire di scena e impedire la vittoria netta al Partito democratico. Mario Monti non è riuscito a scardinare il sistema politico imperniato sui due poli centrosinistra e centrodestra.

A chi affiderà l’incarico di formare il nuovo governo il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano? A Pier Luigi Bersani? L’Italia si trova in una fase politica molto delicata. Se non si riuscirà a formare il nuovo governo, si tornerà al voto. Con tutte le conseguenze che potrebbero scatenarsi: spread in crescita e calo delle borse.

Non è ancora definitivo il risultato del voto degli italiani all’estero. Dei 3.494.687 plichi elettorali inviati dalle Ambasciate e dai Consolati agli italiani residenti all’estero, compresi quelli aggiunti localmente a norma di legge, risultano restituite alle sedi 1.122.294 buste, pari al 32,11 per cento di quelle inviate. Non è stato possibile recapitare per irraggiungibilità dei destinatari l’11,38 dei plichi inviati.

In Europa la percentuale delle buste restituite sul totale di plichi inviati è del 31,1%; in America Meridionale è del 34,79%; per l’America Settentrionale e Centrale il dato è il 29,87%; nella ripartizione Africa-Asia-Oceania la percentuale è del 30,65%. I dati parziali, ricavati dalle buste finora scrutinate, in Europa si registra uno straordinario successo della lista di Mario Monti, soprattutto in Germania. In Svizzera, vince il Partito democratico. Non c’è il grande successo del Movimento 5 Stelle. Le percentuali: 29.68% il Pd, (152 mila voti), Monti 27.34% (140’550),  Pdl 93’913 (18.27%), Grillo 68’284 (13.28).

Non si conoscono ancora i nomi degli eletti. I due seggi del Senato vanno uno al Partito democratico e uno alla lista di Monti. I cinque seggi della Camera sono aggiudicati nel seguente modo: 2 al Pd, 1 a Monti, 1 al Pdl e l’altro a Grillo.

Sul sito www.esteri.it sono pubblicati i dati di dettaglio per ciascuna sede consolare.